fbpx

Nuovo dpcm, «Il problema è la movida fai da te»

Matteo Musacci, presidente regionale di Fipe-Confcommercio: «Non sono i ristoranti a creare assembramenti in strada»

Osti preoccupati «Il problema è la movida fai-da-te» ocali, pub e ristoranti dell’Emilia-Romagna J contro l’ipotesi di chiusura anticipata e contro quelle che viene definita «malamovida», gli assembramenti per strada senza rispetto delle norme di sicurezza additati dai gestori come la vera causa di diffusione della pandemia tra i giovani.

«La nostra salute, di chi lavora con noi e di quella dei nostri clienti, è ovviamente la priorità e siamo i primi ad essere preoccupati per l’aumento dei contagi. Ma non è certamente la chiusura anticipata di bar e ristoranti, che hanno già dimostrato ampio senso di responsabilità, la soluzione», ammonisce il presidente regionale della Fiepet-Confesercenti Massimo Zucchini. «In Campania — fa notare Matteo Musacci, presidente regionale di Fipe-Confcommercio — sono stati ridotti gli orari di apertura dei pubblici esercizi già dallo scorso weekend e i risultati non sono stati quelli sperati.

La “movida fai da te” ha infatti continuato ad invadere le strade con un’aggravante, quella che, con i ristoranti e i bar chiusi, si sono perse quelle sentinelle delle notte che siamo noi, ristoratori e baristi sempre attenti al controllo del territorio»

Corriere di Bologna, 13 ottobre 2020

Referente


Annalisa Gotti

Responsabile

Contatta il nostro referente per avere un filo diretto.
Siamo a tua disposizione. Sempre.

Ti potrebbe interessare

Articoli correlati

Fatturazione
Elettronica

Fatturazione Elettronica

La soluzione più completa
per gestire la tua contabilità.

E-mail
Dipendenti

E-mail
Dipendenti

Gestisci la posta
con la webmail di Ascom.

PEC
Clienti

PEC
Clienti

La Posta Certificata
per i Clienti Ascom.

Portale Azienda

I nostri servizi tradizionali diventano proposte differenziate
per soddisfare tutte le esigenze degli associati

Azienda

dipendenti

Non hai un account? Scopri di più